Primo post sul blog di Vanity Fair

Da oggi e per tutta la durata di “Rotellando per l’Italia” ci sarà una doppia pubblicazione dei post, sia in questo che sulla piattaforma di Vanity Fair ovvero:

http://rotellando.vanityfair.it/

” Primo post….

Pertanto dovrei iniziare con una presentazione, dovrei raccontare del motivo per cui sta nascendo questo blog.

Per fare questo devo prima fare un’ammissione di colpa:

Sono un previlegiato, uno di quelli che usa 4 rotelle (due piccole e due grandi per girare per sto mondo); sto seduto tutto il giorno e questo è un previlegio non da poco; appena c’è da fare un po’ di fatica, per esempio nelle salite, mi spingono gli altri, eventualmente faccio la scenetta di quello che da una mano, ma in realtà non faccio nulla.

 

Non faccio nemmeno le scale, uso sempre gli ascensori, montascale e quando non ci sono mi portano a braccia, ovviamente gli altri. Fatica pari a zero !!

Faccio parte della categoria di quelli che hanno i posteggi gratuiti ovunque, sempre vicini all’ingresso, una vera e propria comodità! Abbiamo persino un bagno solo per noi in quasi in tutti i luoghi pubblici, bello grande tra l’altro.

Non paghiamo l’ingresso al cinema, teatro e concerti, cioè veramente io li pago ma non chi mi accompagna, però alla fine si fa sempre a metà pertanto è uno sconto mica da ridere.

Insomma noi disabili, diversamente abili, persone con handicap siamo dei previlegiati, abbiano molti comfort: posti a sedere riservati sui treni, sugli autobus, sui metro ecc

Certo c’è un po’ questo fastidio di non poter andare a far la corsettina al mattino al parco e che non puoi muoverti proprio agevolmente ma dall’altra parte nemmeno la Regina Elisabetta può andare a fare la spesa quando vuole. E’ solo una questione di previlegi, tutto non si può avere.

Poi c’è sta cosa che tutti ti guardano, solo perché sei un po’ sciancato, ma dall’altra parte quando si fa parte di una categoria protetta è normale, pure io se vedo un panda che gira per la città (anche lui fa parte delle categorie protette) lo guardo e mi chiedo cosa fa in giro?!

Va beh…. Questo era per dire che qualche mese fa mi sono detto, visto che amo viaggiare perché non utilizzare i miei previlegi per fare un bel viaggio in giro per l’Italia?!

Allora ho proposto al Direttore di Vanity Luca Dini il progetto “Rotellando per l’Italia” e lui con molto entusiasmo e disponibilità ha accettato la sfida.

Diciamoci la verità, se camminavo, questo viaggio mica lo facevo, cioè “camminando per l’Italia” è un titolo troppo old fashion. Pertanto sono felicissimo e pronto di “Rotellare per l’Italia”, per ora posso dire che partirò il 05 maggio…”

Primo post sul blog di Vanity Fairultima modifica: 2012-04-26T00:59:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Primo post sul blog di Vanity Fair

  1. Peccato che sei Fabrizio Marta e non Marta Fabrizio…apparte la ca°°ata se passi dall’isola d’Elba e ti va di visitare un posto fighissimo e superaccessibile fatti sentire….ovviamente non ci rivolgiamo solo alle persone con disabilità, sai che palle sennò…cerchiamo di mescolare, annacquare, affilare le differenze.
    Siamo una associazione fiorentina che ha realizzato una struttura da 64 posti letto all’Elba e stiamo aprendo per l’estate
    sassiturchini.it o gruppoelba.net per un po’ di informazioni…
    buon viaggio
    L

Lascia un commento