The Passion Project

Quello che ho sempre apprezzato di Francesco è che quando sembra che stia per “scomparire” ad un tratto salta fuori dal cilindro, così ha fatto anche questa volta, mi ha scritto una mail chiedendomi se avevo voglia di partecipare ad un operazioncina no profit su FaceBook dal titolo “The Passion Project”, che coinvolge tre grandi blogger francesi appassionati di cucina, di arte e di design e devono accumulare punti virtuali per poi aggiudicarsi un montepremi di € 5000 (messi in palio da NOVACERAM  www.novoceram.fr )che andrà in beneficenza.

Ai big blogger vengono assegnati degli “agenti” ovvero altri blogger che con le loro passioni possono contribuire a questa causa.

Per contribuire è veramente molto semplice basta cliccare su questo link : http://www.facebook.com/novoceram?sk=app_160979077299084 e giocare rispondendo ad un piccolo test, vi consiglio di perdere due minuti.

Francesco mi ha chiesto se volevo essere un “agente” in quanto vengono rappresentate le varie passioni, la mia per il viaggio:

www.facebook.com/novoceram?sk=app_199692750076854

Teaser-PlayNow-it-450x311.jpg

Il voler viaggiare non l’ho mai considerato come una passione ma una malattia “la viaggite”, o una dipendenza il non poterne farne a meno, essere alla ricerca di nuovi posti e luoghi, nella speranza di trovare qualcosa che “a casa” non trovo, una ricerca alcune volte  spasmodica.

Viaggiare è conoscenza, è mettersi alla prova, in discussione, cercare di comprendere meglio se stessi e gli altri, ma anche isolarsi e scappare dal proprio quotidiano.

E’ una passione oppure un modo di vivere? È un sentimento? oppure una caratteristica?

“Passione (dal greco pathos e dal latino patior) è un sentimento di forte intensità, di solito connotato da grande e intensa attrazione per un soggetto; assume comunque, come tutti gli stati affettivi, significati diversi secondo l’ambito in cui se ne parla. La passione è stata oggetto di studio di molti filosofi,

Aristotele vedeva nella passione una forza controllabile dalla ragione, quasi un’energia primordiale che però va controllata e pensata”.

La passione ti travolge, non è razionale, ti inebria, dilata i sensi e offusca la mente. Ti devi lasciar prendere e per viverla al meglio non devi ribellarti, non devi nemmeno chiederti perché non può più farne a meno…

Mentre il significato etimologio di passione, mi suggerisce la mia amica LaSimo, è “SOFFRIRE” perchè quando cè passione si soffre sempre…soprattutto in amore! chissà….anche viaggiare è un pò soffire !?!??!?

Ecco, allora, si ho la passione per il viaggio….

rotex_2840.jpg


The Passion Projectultima modifica: 2011-08-25T23:48:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “The Passion Project

Lascia un commento