Delusione madrilena

IMG_8437.JPGAlla fine quando si fa i turisti si va spesso a piedi e a Madrid un rotellato può girare abbastanza facilmente per la città, soprattutto nelle zone centrali, i marciapiedi hanno tutti lo scivolo e non hanno particolari pendenze, certo alcune zone sono un po’ in salita, come del resto quasi in tutte le città.

 

 

IMG_8572.JPGMa non si può dire che sia una città attenta alle barriere architettoniche, la maggior parte dei negozi e locali hanno tutti un scalino all’entrata, persino quelli più turistici sulla Gran Via, dove basterebbe porre un piccolissimo scivolo.

Si vede che i rotellati madrileni non acquistano molto.

La poca attenzione al superamento delle barriere architettoniche, nella capitale della Spagna, dove si decanta tanta libertà e dove il turismo è sempre più presente, mi ha veramente sconcertato.

 

 

 

IMG_8473.JPGCapisco che vi possono essere delle zone  complicate come Chueca, Malasana che sono state costruite in vie strette, lì vi sono marciapiedi molto stretti e si è costretti a rotellare in mezzo alla strada, inoltre i locali e i ristornati hanno tutti scale e scalette, pertanto luoghi inaccessibili, tranne che se portati a braccia.

Ma non capisco, anzi mi incazzo quando trovo posti come “le pain quotidiane” (nota catena internazionale) che in piena Salamanca (nota zona chic di Madrid) all’ingresso ha uno scivolo con una pendenza allucinante, al punto che è pericolosa da effettuare a piedi (oltretutto è in legno). Faccio presente che il locale è stato aperto e rimodernato da poco tempo, ma potrei fare moltissimi altri esempi come questo.

Così come in diversi negozi e locali, ma anche sulle strade sono stati fatti degli scivoli inaccessibili tanto quanto una scalinata (anzi forse rotolare dalle scale è meno pericoloso), mi pare di comprendere che anche a Madrid (cosa che invece non ho trovato a Barcellona), come del resto in Italia, vengono effettuate delle modifiche solamente per ottemperare a delle leggi e non per agevolare alla mobilità coloro che non ne hanno.

IMG_8694.JPGPersino molti degli scivoli del Museo Reina Sofia, che vi sono all’entrata delle varie stanze sono con pendenze discutibili e pericolose se non accompagnati.

Già perché si pensa che una persona in carrozzina debba essere sempre accompagnata, quindi ci si preoccupa poco della pendenza e poca importa se la carrozza potrebbe ribaltarsi….

Fa rabbia, vedere come vengono buttati i soldi, fa rabbia perché uno scivolo nuovo, se progettato con un po’ di criterio e con due centimetri in meno di pendenza, potrebbe dare maggior libertà di movimento a chi già ne ha poca.

E’ come vedere che hanno costruito una nuova scalinata ma con gradini alti 70 centimetri.

Stesso discorso vale anche per gli autobus di Madrid, tutti hanno lo scivolo, che l’autista aziona tranquillamente, ma molto molto spesso ha una pendenza molto pericolosa da effettuare da soli.

DSCN6318.JPGComunque sia il bus resta il mezzo più accessibile da utilizzare, visto che il metro è una vera e propria barzelletta….

 

 

 

IMG_8592.JPGMa questa barzellatta merita, un post per  essere raccontata …..

 

Delusione madrilenaultima modifica: 2011-01-15T17:59:44+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Delusione madrilena

Lascia un commento