Bye Bye Sud Africa

2.1259918562.cape-flats.jpgSino ad ora non avevo mai visitato un paese con così grandi contraddizioni. Certo avevo letto dell’apartheid, avevo letto e visto in tv della povertà e sentito parlare della criminalità, dell’epidemia dell’HIV. Capetown_Cape_Flats_Township.jpg

 

 

 

 

 

2528807722_981fff0d1f.jpgMa sino a quando non la vedi non ti rendi conto, puoi rendertene conto, anzi a dire il vero nemmeno quando la vedi non capisci e appare tutto irreale. Noi turisti bianchi, europei con i soldi, arriviamo in aeroporto, abbiamo la nostra bella guida, andiamo nel nostro albergo, ci dicono che non dobbiamo sconfinare, che dobbiamo stare attenti che c’è delinquenza e povertà.

Sconfinare dove?? Tutto mi appare così bello, certo vi sono delle zone un più degradate, ma come in tutte le città. Vado sulla costa ed è un tripudio di bellezza e ricchezza. Ville che si affacciano sull’oceano, cittadine che sono costruite per far star bene il cuore quando arrivi. 

IMG_1226.JPG.jpegAvevo letto che i bianchi sono il 15%/20% della popolazione del Sud Africa, non capisco come mai in tutte queste cittadine vedo solo bianchi.

Mi dicono di non andare nella zona delle Cape Flats, in quanto può essere pericoloso, le immagino zone povere, lontane da Cape Town e non molto distese. YDXCD00Z.jpg

Wikipedia scrive “Le Cape Flats (“pianure del capo”, in afrikaans Die Kaapse Vlakte) sono una zona pianeggiante, in espansione, situata a sudest del centro urbano di Città del Capo. I capetoniani le chiamano semplicemente “The Flats”, e rappresentano il “ghetto nero” (o township) della città. Storicamente, le Flats furono in qualche modo il teatro delle prove generali dell’apartheid; all’inizio del XX secolo, infatti, un’epidemia di peste bubbonica convinse il governo di quella che si chiamava Colonia del Capo a confinare la popolazione nera in queste area allo scopo di contenere il contagio. Nel 1950, dopo la vittoria politica del National Party e il varo delle leggi sulla segregazione razziale, le Flats divennero ufficialmente il luogo assegnato dalle autorità alla popolazione “non bianca”. Da allora, le Flats sono abitate dalla maggioranza della popolazione della Greater Cape Town.

Poi una sera, mentre percorro l’autostrada che porta dal mare al centro di CT, inizio a vedere una distesa enorme di capanne, certo l’avevo già vista ma credevo fosse una gigantesca discarica, sono lento di comprendonio, ci sono (è l’ora del rientro dal lavoro) moltissimi pulmini fanno scendere decine di persone sull’autostrada, e questi, a piedi si dirigono verso “la discarica”. Vedo anche che accanto all’autostrada vi sono diversi prati (chiamarli prati è un eufemismo) in cui giocano a calcio ragazzi e bambini.

football_Cape_Flats_393505a.jpgLì a giocare a pallone su quelle che per noi sarebbero le piazzole di sosta.

Incuriosito e con la mia bella macchina bianca, prendo la prima uscita e mi dirigo verso le Flats, solo allora capisco che non è una zona limitata, anzi è enorme. Descriverla si fatica, basti pensare che i campi nomadi che siamo abituati a vedere, sono in confronto un villaggio Club Med.

Girovagando con la mia “bella” auto bianca, mi sento di troppo, sapevo che non dovevo e non potevo rimanere li allungo, mi sono però bastati per vedere quanto l’umanità sia egoista.

E’ inutile che dica che non vi è acqua, luce, è tutto inutile… in realtà lo abbiamo letto e visto in tv… ma quando sei li…. Beh…. Ti senti di troppo !! Ti senti imbarazzato. Ti senti in colpa!! E’ uno schiaffo in piena faccia !!

Mi sono sentito un ladro, nell’aver portato via tutto a loro…e di avere molto… è troppa è la differenza…

Le foto delle Flats, le ho rubate dal web, avevo troppo timore che mi rubassero la mia “bella” macchina fotografica per comprarsi un paio di scarpe nuove.

IMG_8332.JPGQuesto meraviglioso paese mi lascerà, oltre ai paesaggi, agli animali, il retrogusto della contrapposizione tra ricchezza e povertà. Pare impossibile che nel giro di pochissimi km, si possa passare dal paradiso all’inferno con estrema facilità…. IMG_8336.JPG

 

  

IMG_8340.JPGNon diciamo che è un problema loro…perché è un nostro problema, soprattutto di coscienza.

 

 

Ah già ma ce l’abbiamo la coscienza ??!!

Bye bye Africa !!!IMG_8341.JPG

 

Bye Bye Sud Africaultima modifica: 2010-12-07T08:46:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento