Partenza per il Sud Africa

Dopo una giornata di lavoro relativamente tranquilla, quando mancano meno di 20 minuti dalla timbratura d’uscita, mi capita una discussione lavorativa abbastanza accesa….grrrrr….

Va beh chi se ne frega ho il volo per il Sud Africa.

E’ da molto che corteggio questa meta, l’ho sempre rimandata sia perché non è propriamente economica e sia perché avrei preferito non partire da solo, ma alla fine mi sono fatto questo regalo per i miei 40 anni, inoltre se aspettavo di andarci con qualcuno, avrei compiuto i 60.

B146_Swiss_HB-IXP.jpgLa partenza è da Milano Malpensa alle 20:00, scalo a Zurigo e poi arrivo a Johannesburg alle 09:00 del mattino successivo.

A Zurigo mi diverte sempre molto prendere il trenino che porta al terminale degli internazionali, infatti durante quei 3/4 minuti di viaggio si ascoltano i muggiti delle mucche e i campanacci, mentre si ammira dal finestrino le  “bellezze” della Svizzera: le mucche, la neve, i monti, Heidi, il cioccolato e gli orologi.

Trovo sorprendente come gli svizzeri, che hanno a disposizione solamente due prodotti come il formaggio e il cioccolato e due paesaggi naturali come i laghi e le alpi, riescano però a pubblicizzarlo al meglio. Ti fanno venire voglia di rimanere li per sempre tra valli e laghi. Noi Italiani abbiamo a disposizioni decine di paesaggi e prodotti ma fatichiamo … va beh… ma questa è un’altra storia.

Il volo con Swiss Air procede per il meglio, anche se li trovo estremamente meticolosi,  infatti prima della partenza vogliono una autodichiarazione sul tipo di patologia e di assistenza di cui si può avere necessità durante il volo, ma soprattutto  un ulteriore dichiarazione da parte del proprio medico che confermi quanto dichiarato.  Il volo parte da Zurigo alle 22:45, dormo tutto il viaggio.

Arrivo a Johannesburg in perfetto orario ed è subito Africa. Si passa immediatamente alla maglietta con la manica corta.

I ragazzi dell’assistenza mostrano immediatamente i loro sorrisi “dorati”,  in molti infatti hanno i denti dorati. 

IMG_7761.JPGAll’arrivo mi aspetta Andy,  mi viene da sorridere in quanto mi accoglie con un grosso cartello con scritto “Rotex” e non il mio nome, inizio a soffrire seriamente di crisi d’identità.

Andy sarà la nostra guida che ci porterà al Kruger per il safari e per il giro in Mpumalanga, dall’aeroporto andiamo in un hotel vicino, in cui ci aspettano:

IMG_7757.JPGSrion di Londra (un ragazzo che utilizza una carrozzina a motore) e Joseph il suo assistente che è cecoslovacco. Noi quattro staremo insieme per i prossimi 6 giorni.

 

IMG_7216.JPGIl pulmino che utilizziamo è comodissimo, infatti ha una pedana elettrica per la salita/discesa delle carrozzine. Ora siamo pronti per partire….

Partenza per il Sud Africaultima modifica: 2010-11-02T21:10:24+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento