Africa chiama… Io rispondo

Alla fine decisione presa ….

 

Quest’anno è stata un po’ duretta scegliere la meta del viaggio, non so per quale motivo ero molto titubante… ma alla fine l’Africa, mi chiamava, da parecchio tempo ed io ho risposto…

Inoltre devo dire che il Sud Africa è uno dei pochi posti al mondo dove vi è una grande attenzione, dal punto di vista turistico, per i disabili…

Quindi partenza per il Sud Africa ad ottobre, prima farò un safari al Kruger e poi self drive a Cape Town e dintorni.

leone.jpgE poi visto che gli umani iniziano a starmi un po’ sullo stomaco, vedrò, spero, molti animali in particolare i big five nel safari (elefante, leone, rinoceronte, bufalo, leopardo) e magari anche i big seven (balena, squalo bianco), e poi pinguini e foche…

I paesaggi saranno quelli della savana, ma anche quelli dei vigneti, dell’oceano, della montagna.

Insomma sulla carta dovrebbe essere una bella esperienza.

cape-town.jpgMi piace poi l’idea di spezzare il viaggio in due, una prima parte (quella del safari) in gruppo tutto organizzato e la seconda in totale libertà, mi pare che ci siano tanti piccoli viaggi all’interno di un solo….vedremo….

 

Inizio a sentire aumentare l’adrenalina per la partenza… eh eh….

E poi per non farmi mancare nulla anche questa, ho già prenotato il capodanno. Quest’anno sarà spagnolo.

Mi rendo conto di essere convulsivo nei viaggi…ma meglio che drogarsi o darmi all’alcol.. eh eh

safari.jpg
Africa chiama… Io rispondoultima modifica: 2010-08-30T10:06:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Africa chiama… Io rispondo

  1. no l’Africa no… ma il Sud Africa, dal punto di vista turistico è uno dei posti con la maggior attenzione verso l’handicap. Vi sono moltissime agenzie viaggio che organizzano tour per i disabili in luohi che altrimenti non sarebbeo per nulla accessibili. Sinceramente non ho mai trovato questa attenzione ne in Europa, ne America, tanto meno in Oriente, forse l’Australia si avvicina…
    Poi è sicuramente vero che è un attenzione solo dal punto di vista turistico, ho serissimi dubbi che chi vi abita abbia “vita facile”…

Lascia un commento