La Maddalena, Caprera, Porto Cervo

IMG_6126.JPGIn questa settimana di vacanza, si decide di rimanere nella zona della costa Smeralda, evitando in particolare le spiagge da “sovrani” che vi sono in quella zona, optando per luoghi meno conosciuti.

IMG_6162.JPGUna giornata la dedichiamo alla visita dell’isola della Maddalena e di Caprera, prendiamo il traghetto a Palau e nel giro di 15minuti siamo sull’isola.

IMG_6208.JPGE’ impensabile descrivere i colori del mare che cambiano in base alla luce e alle rocce, passerei le giornate a scattare fotografie.

IMG_6254.JPGVista la bellezza della giornata preferiamo buttarci in spiaggia piuttosto che visitare la casa di Garibaldi.

IMG_6228.JPGScegliamo la spiaggia del relitto a Caprera, chiamata in quanto vi è la carcassa di un imbarcazione, che a me pare più che altro un vecchio tronco, comunque è conservato sul bagnasciuga e tutti stanno ben attenti a non toccarlo, per paura che vada in mille pazzi.

In serata facciamo una capatina, sembrerebbe brutto non andarci, a Porto Cervo, resto sconcertato dalla quantità di barriere architettoniche che vi sono nella piazzetta, soprattutto nella zona in cui vi  sono i negozi delle grandi firme.

IMG_6277.JPGIl centro di Porto Cervo assomiglia a un villaggio turistico, pertanto non è sicuramente un centro storico, pertanto non vi sarebbe alcun problema ad abbattere le barriere architettoniche.

Il mio sconcerto sta dal fatto che, in un luogo dove le banconote da 100euro vengono utilizzate per gettare i chevingum masticati, possibile che non vi è l’opportunità di costruire scivoli o ascensori??? Forse nel mondo vips non esistono carrozzine, malattie o problemi motori?? Forse, in caso di necessità avranno la servitù che li trasporta con la portantina per le vie del paesello…

Vorrà dire che quando diventerà milionario, metterò scivoli ovunque….

IMG_6262.JPG
La Maddalena, Caprera, Porto Cervoultima modifica: 2010-07-02T08:50:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “La Maddalena, Caprera, Porto Cervo

  1. Fabri caro, cosa vai blaterando…
    Le diversità nn sono contemplate nel mondo VIP…Vorrai mica sovvertire il sistema…Il diverso stà nella casa della servitù, mica nella reggia…
    Il mostro è il diverso,
    ma quando tutti sono diversi…
    il mostro è l’unico normale rimasto (l’ho presa in prestito da D.D.)

Lascia un commento