Brace di vita

Qualche giorno fa mi arriva un sms: “Ciao Charlie, ci risiamo a quanto pare c’è un probabile donatore…paura”.

Charlie sarei io e il messaggio me lo mandava Mafalda (in realtà non si chiama cosi), ma noi ci chiamiamo cosi “Charlie Brown e Mafalda” è un nostro gioco …

Mafalda è una mia carissima amica ed è affetta da fibrosi cistica, è una malattia genetica ed ha un quadro clinico dominato da un lento processo che distrugge i polmoni.

Maffy ha 31 anni, e quando ne compì 30 era felicissima, perché pensava di non arrivarci, quando si parlava del futuro era sempre un argomento un po’ tabù. Mi ha insegnato, che devo essere felice che mi avvicino ai 40 e di non lamentarmi con quella solfa dell’invecchiamento e bla bla…

L’unica via per Mafalda è un trapianto polmonare e lei era in lista da qualche anno.

Proprio due settimane era stata preparata per il trapianto, aveva fatto la doccia pre intervento, ma poi all’ultimo momento non risulto compatibile.

E la paura dell’intervento si è trasformata in delusione.

Ma il destino le ha dato un ulteriore possibilità, e qualche giorno fa è arrivato quel sms e poi due ore più tardi un altro con scritto “SI”, che voleva dire che entrava in sala per il trapianto.

Ci sono volute più di nove ore d’intervento per far si che il dono che le veniva dato, da uno sconosciuto, si custodisse per bene dentro di lei.

Ora Maffy sta bene, dovrà fare una lunga terapia, dovrà essere sempre controllata, ma ora più finalmente pensare ad un futuro.

Mi ha detto che spera di riuscire a trattare bene il dono che le è stato dato. Io ne sono certo.

E sono convinto che se il donatore avesse avuto la possibilità di conoscerla, l’avrebbe lui stesso scelta per donargli i suoi polmoni..

Non credo che sapremo mai chi era il donatore, se era un uomo o una donna, se giovane o anziano, ma la sua scelta ha dato la possibilità a Maffy e non solo, di rendere il futuro non più un tabù.

Così, per quel che vale, lo voglio ringraziare, come voglio ringraziare la sua famiglia che ha reso possibile di credere che se vogliamo non diventeremo solo cenere ma saremo brace di nuova vita.

Pertanto se ci dovessimo trovare in una situazione di dover scegliere, ci ricordiamo di donare.

Io ovviamente lo farò… www.aido.it

   

Brace di vitaultima modifica: 2009-11-28T18:24:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Brace di vita

Lascia un commento