Zurigo e Lucerna

1055228733.JPGVista la mia scarsa conoscenza della Svizzera interna, ho deciso di trascorrere alcuni giorni a Zurigo, Lucerna e zone limitrofe.

Partenza in auto, al confine ho dovuto acquistare la “vignetta” ovvero il cartoncino che per 40 franchi svizzeri (circa 27€) ti da la possibilità di utilizzare le autostrade per tutto l’anno, invece di pagare i pedaggi autostradali, diciamo che c’è una bella convenienza confrontato a quanto è costoso il pedaggio autostradale in Italia.

Ho percorso l’autostrada che dall’Italia prosegue verso il San Gottardo (17 km di tunnel in cui bisogna mantenere una buona distanza di sicurezza tra un auto e l’altra, in alcuni punti la temperatura esterna toccava i 38 gradi), per chi soffre di claustrofobia non è proprio il massimo.  Si arriva prima a Lucerna poi a Zug sino ad arrivare a Zurigo.

A Zurigo si arriva moto agevolmente, non è una grande metropoli e tutto è ben segnalato.

449277143.JPG

Alloggiavo all’Hotel Ibis Zurich Messe-Airpor a 10 minuti dal centro di Zurigo. L’albergo molto gradevole è totalmente accessibile con una camera molto ampia ad un prezzo economico. La Svizzera non è sicuramente un luogo economico, bisogna pertanto fare attenzione alle spese del vitto e dell’alloggio.

Il centro di Zurigo e il suo lungo lago lo si può visitare, prendendosela con molta tranquillità, in una giornata.

2012001478.JPGZurigo manifesta tutto il suo fascino con le proprie cattedrali e chiese, ma soprattutto con i  sui meravigliosi tetti colorati e gli spettacolari orologi, che quando il sole riesce a farli brillare sembra che vi siano dei lampi di fuoco. 

Ha la fortuna di essere posizionata su un meraviglioso lago ed attraversata da un fiume, dando così colori e luci diversi ad ognora ed ogni stagione.

I verdi parchi che vi sono lungo il lago danno a questa città, la possibilità di essere vissuta all’aria aperta.

E’ una città cosmopolita in cui si sente parlare ogni lingua dal tedesco al francese, dall’italiano all’inglese, oltre che l’arabo o l’indiano.

Girando per le strade o entrando nei ristoranti o nei negozi, si può notare come questa città del nord abbia ormai abitanti che arrivano da ogni parte del mondo, in cui è più semplice poter mangiare del kebab o del cous cous che del formaggio svizzero o trovare delle spezie dell’oriente che cioccolata.

1137309839.JPGE’ bello poter vedere che nelle piazze o nelle vie tipicamente nordiche e in un paese così perfetto e precisino, al punto d’apparire quasi freddo e distaccato, vi siano donne con il velo che passeggiano con i loro figli e persone di ogni colore e razza.

Zurigo è sicuramente una città ricca, basta vedere gli innumerevoli negozi con i marchi di gran moda che vi sono per le vie del centro, così come basta guardare le auto che circolano per le vie.

Un tempo era senza dubbio la patria mondiale delle banche, ora è anche una città vivace con moltissimi locali soprattutto lungo il lago e nella zona centrale, ma i locali più “cool” li si possono trovare nel Zuri West, zona industriale che ora sta diventando uno dei luoghi più alla moda.

Zurigo è totalmente accessibile, la parte centrale così come la zona del lungo lago è facilmente percorribile per le carrozzine, in quando non vi sono barriere e nemmeno  grosse pendenze.

Le pendenze maggiori si trovano visitando la zona centrale di Niederdorfstasse (ove si trova la Grossmnster) in cui vi è il labirinto di strade pieno di negozi e locali di ogni genere, ma le salite più impervie le si possono evitare entrando dal parte nord del centro storico.

Non ho avuto la possibilità di utilizzare i mezzi di trasporto cittadini, ma ho visto che i tram sono accessibili, come lo sono i treni.

2018064841.JPG

Altrettanto affascinante è Lucerna, che sembra una Zurigo in miniatura, molto belli e caratteristici sono i vari paesini che s’incontrano lungo il Lago dei quattro cantoni. I colori predominanti sono il verde e il blu. Infatti il lago e le montagne innevate s’incastrano meravigliosamente, in un luogo in cui la pace e la tranquillità la fanno da padrona.

1726469953.JPGDove tutto e molto curato, dove i prati sembrano tagliati da geometri ed architetti. Tutto è preciso, forse sarebbe bello vedere anche una macchia diversa…ma forse è proprio questo il bello della Svizzera.

La tranquillità, le mucche al pascolo, i paesaggi che sembrano distinti migliaia di chilometri dal caos e dalle schizofrenie del mondo moderno, ti sembra che li nulla di “brutto” possa accadere. L’illusione della pace e dell’ordine, è bello crederci per qualche giorno.

Zurigo e Lucernaultima modifica: 2008-09-03T12:58:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Zurigo e Lucerna

  1. Ciao Jaime,
    Lucerna non ha un aereoporto (troppo piccola), però puoi arrivare a Zurigo e da li andaric in treno (credo che ci si metta un oretta di viaggio)….non so da che parte dell’Italia tu scriva, perchè eventualmente da milano c’è il treno che dovrebbe fermarsi a Lucerna.
    Comunque ti consiglio di visitare sia Lucerna che Zurigo…e ora che è il periodo natalizio sono posti con un atmosfera magica.

  2. Grazie della informazione, io vivo a Bolzano al nord e cercando ho trovato che poso prendere il treno fio ad insbruck e poi da li uno fino a Zurigo-Lucerna, dovrei informarmi dei costi per vedere cosa serebbe meglio se andare in aereo oppure in treno, comunque da Bolzano mi sembra molto comodo partire in treno visto che si parte alla mattina verso le 8 e a lucerna secondo ho capito alle 15:30 sarei a destinazione.

Lascia un commento