Milizia Calasca

Ferie d’agosto… ferie casalinghe…

Non è la prima volta che mi prendo qualche giorno di ferie durante il mese d’agosto e lo trascorso a casa.

Le trascorro con calma, prendendo i ritmi che piacciono a me, ovvero mi alzo tardi, vado a dormire tardi, mangio quando mi pare, leggo e poi mi “godo” quello che le mie zone mi offrono, a dire il vero non sono poche tra laghi e monti.

A ferragosto sono stato nella casa natale dei miei genitori, dove come tutti gli anni vi è la festa dell’Assunta con la Milizia Tradizionale di Calasca, per chi è del posto oppure è originario è una festa “obbligata” un po’ come il Natale, ci si trova con i parenti (e sono molti) si pranza, si trascorre il pomeriggio a vedere i “soldati”, si va alle funzioni religiose, s’incontrano gli amici villeggianti con cui hai trascorso mesi e mesi estivi durante l’adolescenza, ora è rimasto l’unico giorno in cui ti ritrovi, poi si fa merenda (che in realtà è un vero e proprio pranzo nel prati), purtroppo quest’anno il tempo ha guasto la festa.

196196160.jpgLa festa si svolge al Santuario della Gurva, dove la presenza di un’enorme masso, quasi sollevato da terra, che  appoggia solo su una piccolissima base baricentrica, suscita un alone di fascino e di misteriosità. 1855345129.2.jpg

Da dove è venuto? Quando? E perché fermarsi proprio in quella strana posizione?! 53410695.jpg

 

 

 

 

La Milizia è sorta ne 1641 (milizia territoriale di derivazione spagnola del XVII secolo), le cui uniformi sono di origine napolenica, durante la festa i soldati, sfilano con divise e sciabole. I soldati con i gradi più alti sono a cavallo.

88888117.jpg

458603767.jpgIl vestiario si compone di calzoni bianchi, dì giubba a coda (le più vecchie a coda mozza) di panno nero pesante con bottoni lucidi per i fucilieri, con pettorina rossa e, come già detto, polsini e collo ricamati in oro, a seconda del grado, con sciarpa a finissima rete argentata.


Muniti di vecchi fucili avancarica, i fucilieri, specializzati in scariche a salve, sparano in onore di San Valentino, della Madonna Assunta in cielo, degli abitanti delle varie frazioni, dei defunti e delle autorità.

(http://it.wikipedia.org/wiki/Milizia_Tradizionale_di_Calasca).

 175794911.jpg

 

352829628.jpg1940413685.jpg
I soldati sfilano poi per le vie del paese, seguiti dal suono “tipico” dei tamburi e dei flauti.
1632413241.jpg
Milizia Calascaultima modifica: 2008-08-21T15:57:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Milizia Calasca

Lascia un commento