Il giorno in più

Ogni tanto lo faccio ….mi prendo un giorno tutto per me!!!

Così…senza avvisare…nessuno …nemmeno me stesso, lo decido all’improvviso!!!

Stanotte ho deciso che oggi non sarei andato al lavoro….

Sapevo che era una giornata tranquilla, dopo tante caotiche, inoltre ho molti giorni di ferie da finire  entro fine maggio…

Ho preparato il messaggio, prima di andare a letto, poi ho messo la sveglia al solito orario, così quando è suonata, ho preso il messaggio tra le bozze e l’ho inviato:“Questa notte non sono stato bene….  oggi non vengo”,  poi il momento più bello, mi sono girato dall’altra e via per una lunga dormita.

In realtà volevo andare in piscina e fare un giro per negozi (è un po’ che rimando alcuni acquisti).

Ma alla fine ho dormito fino a mezzodì,  così ho optato per la giornata “faccio quello che mi gira e quello che mi viene voglia di fare”.

Mi darò al divano, ad un bel libro che sto leggendo e fatico a finire, a un film che ho registrato un mese fa…

Non sembra ma anche la giornata del fancazzista è bella piena, ci sarebbe così tante cose da fare.

Se penso che buttiamo via un sacco di tempo sul luogo di lavoro, mi viene l’ansia.

Quanto mi piace stare chiuso in casa, nessuno che ti disturba perché pensa che sei al lavoro !!!

E poi oggi è il 29 febbraio, il giorno in più, che ti viene dato in omaggio ogni quattro anni, come in una raccolta punti.

E sarebbe stato brutto utilizzarlo lavorando, anche perché siamo pagati in modo identico.

Mi è sempre piaciuto il 29 febbraio, mi sembra che ti viene regalato del tempo, mi da la stessa sensazione di quando viaggi e con il fuso orario ritorni indietro di un giorno.

Non ci devo pensare a questo orologio che continua a girare, a questo tic tac, a questo tempo che continua inesorabilmente a passare…

Il giorno in piùultima modifica: 2008-02-29T14:00:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il giorno in più

Lascia un commento