Acereto

Da circa un anno partecipo a dei raduni organizzati da Paoletta (Dj di RTL 102.5). Lei ha un blog: http://paoletta-blog.blogspot.com in cui partecipo, insieme a moltissimi altri amici. Il passaggio dal mondo virtuale (il blog) a quello reale (i raduni) è stato immediato e soprattutto spontaneo, tutto questo ha creato amicizie, amori e chissà cos’altro e quant’altro ancora si riuscirà a creare….0fecfa0fd318620f8af2e5c6bb9591ba.jpg Per me è stato un piccolo terremoto emotivo, in quanto sono entrate nuove persone nella mia vita, nuovi amicizie. Inoltre ogni raduno vi sono nuovi elementi che continuano ad arricchire un gruppo di persone diverse per tipologia ed per stili di vita, ma che si miscelano e stanno bene insieme e si cercano, nonostante si abita a chilometri di distanza uno d’altro, Però la tecnologia ci viene incontro attraverso cellulari, pc e con tutti i mezzi di trasporto.   In tutto questo, mi è nata una gran voglia di conoscere di più il mio Paese, tanto ricco e differente in ogni sua regione e provincia. La mia voglia di viaggiare mi ha sempre portato ad avere voglia di visitare l’estero, tralasciando l’Italia, ora grazie a questi raduni sto scoprendo quanto è grande e bella l’Italia.   Lo scorso fine settimana, ci siamo ritrovati ad Acereto, in provincia di Bolzano, nel sud Tirolo. Piccolissimo paese a 1400 mt di altitudine, sopra Campo Tures in Valle Aurina.41536571bd2a475580e00a68ef650ab4.jpg Politicamente si è in Italia, ma in realtà è in Austria o meglio nel Tirolo, mi è parso di capire che gli abitanti non si “sentano” ne italiani, ne austriaci ma per l’appunto tirolesi. Mi hanno colpito alcuni commenti con relative sottolineature,  dette tra l’altro da persone che operano quotidianamente nell’ambito del turismo, come “voi italiani siete poco silenziosi” o “voi italiani siete poco rigorosi” o “voi italiani siete poco attenti all’ambiente”… Insomma “noi” italiani siamo dei monelli e dei pasticcioni, ma questo si sapeva, però siamo sicuramente simpatici… Ci siamo sentiti degli “stranieri” in terra nostra, poco male, mi spiace di più per coloro che quotidianamente vivono in un  paese che non “sentono” e non “credono” come il loro. Al di là di questa puntualizzazione, tutto è ovviamente molto curato, preciso, pulito. Noi alloggiavamo presso l’hotel Moosmair (http://www.moosmair.it/ ), ottimo albergo con40679558d94ba2ca712ad1082f19cf55.jpg camere e bagni molto ampi, totalmente accessibile. L’albergo ha all’interno una sauna, centro massaggi, centro benessere. Le attività principali dei raduni sono, oltre allo stare insieme, mangiare e passeggiare. Domenica era prevista una ciaspolata per recarsi in un rifugio, io sarei dovuto salire con la motoslitta, ma visto che durante la notte aveva nevicato e il manto era morbido non è stato possibile utilizzarla. d4456130b265db4c571b1ec9491bb2b1.jpgPertanto, grazie all’aiuto dei miei compagni/amici di raduno sono stato spinto a forza con la slitta è stata una piacevolissima esperienza essere trasportati in mezzo al mondo bianco e silenzioso della montagna….91ff658bb509cde202aff2aa11814be7.jpg Ci sono giorni in cui ti chiedi il perché di molte cose….ma quando hai la possibilità di vivere e di vedere certe giornate, hai la risposta a tutto….              

Aceretoultima modifica: 2008-01-21T22:55:00+00:00da rotex70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento